Lifestyle & Benessere

CBD e Mestruazioni: la storia di Jenny

Jenny Oh è un’artista di Los Angeles che ha sofferto di sindrome premestruale ed endometriosi per la maggior parte della sua vita. In questo articolo ci racconta come ha imparato a gestire i suoi sintomi, a prendersi cura del suo corpo e a condurre una vita olistica e sana.

Ciao Jenny! Partiamo dall’inizio; raccontaci un po’ di te e dei tuoi problemi con la sindrome premestruale.

Sono originaria di Los Angeles e sono cresciuta qui per la maggior parte del tempo. Mi sono trasferita a New York nel 2010 e ci ho passato quasi 10 anni. Sono tornata a Los Angeles nel 2019 e lavoro a DTLA nell’Arts District. Ho sofferto di una severa sindrome premestruale per la maggior parte della mia adolescenza e mi è stata diagnosticata l’endometriosi nel 2015 e l’adenomiosi.

Ci puoi dare una breve spiegazione di com’è la vita con l’adenomiosi?

Offerta di benvenuto

Ai nuovi clienti, offriamo un codice sconto del 12% sul primo ordine.
* Valido su tutti i prodotti Nordic Oil

drops
Icons/UI/fast-delivery Consegna rapida
Icons/UI/plant Creato dalla natura
Icons/UI/security Pagamento sicuro

Non so con certezza quanto io possa essere sensibile ai sintomi. Da quando sono passata a un senso più olistico della salute, ci sono alcuni giorni in cui alcuni sintomi sono più forti di altri. Cerco di gestire al meglio con l’agopuntura, i cambiamenti di alimentazione e gli integratori, compreso il CBD.

Com’è stata la sua esperienza con la sindrome premestruale?

La mia esperienza con la sindrome premestruale è stata una sfida. Sono stata ormonalmente sbilanciata per la maggior parte della mia vita, quindi i sintomi della sindrome premestruale aggravano la situazione.

Ho sempre sofferto di sbalzi d’umore, depressione, emicranie, mal di schiena, nausea, ansia, acne e insonnia, solo per citarne alcuni. Al liceo, ricordo di aver perso giorni di lezione perché non ero in grado di gestire i miei sintomi e sentirmi in grado di studiare.

Per curare la mia endometriosi, il mio medico mi ha prescritto vari farmaci. La maggior parte di questi erano piuttosto forti e avevano effetti collaterali importanti che mi facevano sentire ancora peggio. Ho deciso che era necessario rivalutare ciò che stavo facendo al mio corpo.

Jenny Oh la sua esperienza con il CBD
Jenny Oh – Artist

Hai provato qualche metodo alternativo ai farmaci? Com’è stato questo processo di ricerca del miglior metodo per te?

Quando cercavo metodi alternativi di guarigione ho in primis, deciso di ascoltare me stessa e imparare a conoscere il mio corpo. Ho provato a testare il CBD intorno al 2016, con diverse marche che ho potuto trovare (cioè, wildflower, Notpot, Foria, Sagely, Papa e Barkley). Ma con le medicine alternative e il loro dosaggio si deve fare più attenzione e avere più cura, rispetto all’assunzione di farmaci da prescrizione. Per questo durante quel periodo, a NYC, è stato molto difficile per me mantenere questa routine per gestire il dolore e per trovare il benessere in generale. Ho cercato di farlo al meglio che potevo, ma nel 2019 mi sono trasferita a Los Angeles, dove sia la marijuana medicinale che il CBD sono stati legalizzati, e sono stata in grado di trovare varietà di farmaci migliori e prodotti specializzati per ciò che stavo cercando.

Come ti prendi cura di te durante la giornata?

Ogni persona che soffre di endometriosi ha un modo diverso di prendersi cura di sé. Per me non si tratta solo di farsi un bagno e tisane per rilassarsi, si tratta della gestione e del mantenimento di cui ho bisogno durante tutta la settimana per rimanere in salute, e per non sentirmi così distrutta.

Per il mio benessere, il fattore determinante è stato l’olio di CBD da 2000 mg. Se i miei sintomi sono più gravi, parlo con il mio medico e lo combino con una medicina tradizionale. Prendo una delle capsule di CBD Gel da 25 mg almeno due volte al giorno. Di solito inizio la mia giornata con 20-30 minuti di pilates e stretching. I bagni mi aiutano a calmare il sistema nervoso, quindi di solito faccio bagni di sale di epsom al CBD. Per me, la borse dell’acqua calda è sempre accanto a me, oppure porto con me i cerotti termici che si possono attaccare sul corpo per un sollievo di emergenza. Ogni notte, applico il Gel Thor nella zona del basso ventre e della schiena, e prendo l’olio di CBD da 2000 mg.

Che cosa hai imparato su come prenderti cura di te stessa da quando usi il CBD?

Penso che sia importante essere in grado di ascoltare se stessi e conoscere onestamente il proprio corpo. Una volta che ho iniziato a mettere la mia salute al primo posto e a trovare modi per prendermi veramente cura di me stessa, tutto è cambiato. Ho imparato a capire che avere questa condizione significa che devo avere coraggio. Quando assumo CBD, mi dà quella spinta in più di fiducia in me stessa e sento che riuscirò a superare tutto questo.

Consigli di Jenny:

Aggiungi CBD al tuo bagno: nella mia esperienza, aggiungere olio di CBD all’acqua calda fa miracoli per la stanchezza fisica. Se hai una doccia, applicare l’olio e darti un vapore può avere lo stesso effetto di un lungo bagno.

Applicare topicamente: ad oggi, non sono sicura che ci sia stato qualcosa di più efficace che darmi un piccolo massaggio alla pancia la mattina di dolori lancinanti dovuti alla sindrome premestruale o ai crampi. Basta aggiungere CBD e il sollievo può essere sentito in pochi minuti, con un risultato duraturo di 2-3 ore.

Lascia un commento