Scopri i nostri prodotti

CRISTALLI DI CBD – LA GUIDA DEFINITIVA

Il CBD in cristalli contiene zero THC. Nonostante la maggior parte delle persone presume che il CBD non contenga THC, nell’olio di CBD che viene prodotto utilizzando l’intera pianta di cannabis (canapa Sativa L.) , vi sono ancora minime tracce di tetraidrocannabinolo (THC).

Questo tipo di prodotto è noto come CBD a spettro completo e può essere venduto legalmente purché contenga meno dello 0,2% di THC. Sebbene questa quantità minuscola in genere non sia sufficiente per sentire alcun effetto psicoattivo, può comunque apparire nel sistema di una persona. I cristalli di CBD offrono tutti i vantaggi del CBD senza lasciare alcuna traccia di THC. Questa versione del CBD è l’ideale per chiunque sia sensibile al THC o non possa far comparire il THC in un test antidroga.

Man mano che sempre più persone si interessano al Cannabidiolo (CBD), il composto non psicoattivo derivato dalla canapa, i cristalli di CBD diventano sempre più popolari, specialmente tra coloro che sono preoccupati per i test antidroga. 

I cristalli di CBD sono per coloro che sono alla ricerca di una delle forme più potenti di CBD con un THC 0% garantito e cannabidiolo puro. Forse ti starai chiedendo cos’è esattamente un cristallo di CBD? No, non è una bella pietra da mettere su un anello o una collana, in realtà è puro CBD. In questo articolo, spiegheremo tutto ciò che devi sapere sui cristalli di CBD, su come dosarli e assumerli.

Cosa sono i cristalli di CBD?  

I cristalli di CBD sono una forma molto pura e concentrata di cannabidiolo, uno dei cannabinoidi presenti in maggior quantità nella canapa. I cristalli di CBD sono una polvere pura e cristallina che contiene fino al 99% di CBD puro. Mentre la maggior parte delle persone presume che i prodotti a base di CBD non contengano THC, è possibile trovare tracce di THC nell’olio di CBD a spettro completo. Questo perché è prodotto utilizzando l’intera pianta di canapa. La differenza tra i gli oli e cristalli di CBD è che tutta la materia vegetale contenuta nella pianta di canapa, come oli, cere e clorofilla, viene rimossa. La rimozione di tutti gli altri componenti della pianta lascia con una polvere bianca fine che contiene CBD puro al 99%. La stessa cosa vale per i cristalli di CBG.

Offerta: Cristalli di CBD

Ai nuovi clienti, offriamo un codice sconto del 12% sul primo ordine.

drops
Icons/UI/fast-delivery Consegna rapida
Icons/UI/plant Creato dalla natura
Icons/UI/security Pagamento sicuro

Come sono realizzati i cristalli di CBD?

I cristalli di CBD sono prodotti grazie ad un processo di estrazione più raffinato. Per ottenere il CBD dalla canapa, il primo passo è estrarlo. L’estrazione dell’isolato di CBD inizia proprio come i nostri altri processi di estrazione utilizzati per realizzare tutti gli altri prodotti CBD. Una volta effettuata l’estrazione iniziale, il CBD concentrato è ancora ricco delle altre sostanze della pianta. Il modo in cui otteniamo la forma pura di cristalli di CBD isolati è con un processo di purificazione extra dopo che ha luogo il processo di estrazione iniziale. Questo processo filtra il rimanente materiale vegetale dall’estratto di CBD. Dopo aver estratto e filtrato il CBD,cìè un ulteriore passaggio il cosiddetto “svernamento”. Il processo di svernamento rimuoverà ulteriormente eventuali tracce di cere e altri materiali vegetali ancora presenti dopo la filtrazione. Dopo tutta questa filtrazione, rimane una polvere bianca fine che contiene CBD puro al 99%. I membri del servizio militare, gli agenti di polizia, i primi soccorritori di emergenza e chiunque altro non possa permettersi di fallire un test antidroga, ma voglia comunque prendere il CBD può usare quotidianamente cristalli di CBD e non preoccuparsi i di avere tracce THC nel proprio corpo.

Quanto dovrei assumerne? 

Tieni presente che i cristalli di CBD sono puri al 99%. Quindi un grado di purezza molto alto. La quantità di milligrammi da assumere dipenderà interamente dalla quantità di CBD che vuoi prendere. Ognuno è diverso, ma consigliamo sempre di iniziare con una dose bassa (da 1 a 10 mg) e aumentare la dose gradualmente solo se necessario. Un grammo di cristalli di CBD contiene tipicamente oltre 990 milligrammi di CBD. Ciò significa che per un milligrammo di polvere, ricevi un milligrammo di CBD. Per questo motivo è facile misurare dosaggi precisi e sapere esattamente quanto CBD si assume ad ogni dose usando un bilancino di precisione. Sebbene all’inizio si possa avere un po’ di timore, non c’è nulla di cui preoccuparsi. I cristalli di CBD sono in realtà uno dei modi più versatili per utilizzare il CBD.

E le proprietà del CBD con i cristalli rimangono invariate quindi gioverai dei medesimi benefici.

Come usare i cristalli di CBD

Hai acquistato alcuni cristalli di CBD e adesso? Ti starai chiedendo cosa puoi fare con questa polvere bianca, insapore ed inodore. La risposta è semplice, puoi farne ciò che vuoi. Il fatto che i cristalli di Cannabidiolo puro non abbiano alcun sapore o odore li rende ottimi perché consentono all’utente di prenderlo in molti modi diversi. 

Modi di assunzione e usi dei cristalli di cannabidiolo ( CBD):

Sublinguale  

Posizionare la polvere di cristalli di CBD direttamente sotto la lingua, è di gran lunga il modo più semplice per utilizzarli. Metti semplicemente la dose sotto la lingua come faresti con l’olio di CBD e tienila lì per circa 60 secondi. Il CBD passerà cosi’ al flusso sanguigno attraverso le mucose. Essendo il CBD insapore e inodore, non dovrete preoccuparvi di provare alcuna senzasione di amaro in bocca.

Crea il tuo olio di CBD

Hai acquistato i cristalli di CBD e ti piacerebbe creare il tuo olio di CBD personalizzato?

Ecco come fare: oltre ai cristalli, devi procurarti una boccetta con una capacità di circa 10 ml, un olio vettore da mettere nella boccetta e dove aggiungere poi i cristalli.

L’olio vettore può essere un comune olio da cucina, noi ti consigliamo l’olio di canapa, ma puoi usare anche quello di cocco o di oliva. Se userai l’olio di semi di canapa beneficerai dei suoi famosi elementi nutritivi, come gli omega 3,6 e 9.

Dunque una volta messo l’olio vettore nella boccetta, aggiungi i cristalli, mescola o agita bene per far sciogliere i cristalli et voilà il tuo olio di CBD è pronto!

Ma in termini di percentuale a quanto CBD corrisponde ? è facile: se hai 1 gr di CBD in cristalli e lo sciogli in 10ml di olio vettore otterai un olio di CBD al 10%, se vuoi ottenere un olio di cannabidiolo al 5% dovrai dimezzare la quantità di CBD i cristalli, ovvero dovrai mescolare 500 mg di cristalli sempre in 10 ml di olio vettore per ottenere il tuo olio al 5% . ( Lo stesso procedimento lo puoi e le stesse indicazioni possono essere utilizzati con i cristalli di CBG).

Ora che hai fatto il tuo olio di CBD, puoi scegliere la modalità di assunzione che preferisci, applicandolo sotto la lingua (via sublinguale) o usandolo topicamente.

Cucinando

Puoi anche usare il tuo olio da cucina per produrre un olio con cannabidiolo per cucinare o cuocere in forno, ma è molto importante tenere presente che ad elevate temperature il CBD perderà la sua potenza. Se vuoi cucinare con olio infuso di cristalli è importante mantenere la temperatura di cottura a meno di 180° e non andare mai oltre i 200°. I cristalli di CBD riscaldati a una temperatura più alta perderanno la loro potenza.

Mescola i cristalli di CBD con le tue bevande preferite 

Un altro modo semplice per usare la polvere di CBD è aggiungerli a un bicchiere della tua bevanda preferita. Si mescolerà perfettamente con caffè, tè, succo di frutta o frullati. 

Mescola i cristalli di CBD con la tua crema preferita così da poterli utilizzare direttamente sulla pelle.

Il CBD in cristalli può anche essere miscelato con oli o creme per la pelle per creare una miscela per uso topico. Essa può essere utilizzata sui muscoli doloranti o per alleviare l’infiammazione e il dolore alle articolazioni o i dolori causati dall’artrite.

Svapare i cristalli di CBD

Se si è esperti dello svapo e di CBD un’altra modalità di assunzione dei cristalli è quello di diluirli in uno speciale liquido per lo svapo da usare poi nella sigaretta elettronica in questo caso però, è sempre bene informarsi su come procedere su siti specializzati nello svapo in quanto il processo potrebbe richiedere particolari passaggi e se non si è esperti si rischia di rovinare la propria sigaretta elettronica.

Cristalli di CBG, ma cos’è il cannabigerolo? (CBG)  

La pianta di canapa contiene più di 100 cannabinoidi. Il CBD e il THC sono di gran lunga i più noti, ma l’obiettivo di Nordic Oil è quello di studiarli tutti. Il cannabigerolo, o CBG, è il nostro primo passo importante in quella direzione. Per capire perché siamo così entusiasti dei nostri traguardi, può essere utile imparare qualcosa in più sul CBG.  

Il cannabigerolo (CBG) è uno dei cannabinoidi più importanti che esistono. Sì, anche più importante del CBD. Perché? È perché il CBD (e molti altri cannabinoidi) derivano dal CBG! Quindi, in sostanza, il CBG può essere considerato il cannabinoide “madre” del THC, del CBD e di molti altri cannabinoidi. Ciò che il CBG può fare a questo punto non è stato ampiamente studiato, ma le prime ricerche sono state affascinanti, suggerendone il potenziale come miorilassante, antidolorifico, antidepressivo e probabilmente anche con proprietà antifungine. 

Hai provato cristalli di CBD o CBG? Condividi la tua esperienza nella sezione commenti. Ora che sai esattamente di cosa si tratta e come usarlo, puoi prendere in considerazione l’integrazione di cristalli di CBD o CBG nella tua quotidianità.

2 commenti

  1. I cristalli si possono aggiungere al liquido che si usa nelle sigarette elettroniche, anche questo prodotto è della Nordicoil. Grazie

    Rispondi
    1. Ciao Alberto, sì i cristalli possono essere aggiunti ai liquidi per le sigarette elettroniche, ma è un processo un po’ complesso. I nostri e-liquid sono già pronti all’uso.

      Rispondi

Lascia un commento