CBD contro il dolore cronico
3.7 (73.33%) 3 voti

CBD contro il dolore cronico

CBD è l’acronimo di Cannabidiolo. Una componente della pianta di cannabis priva dei tipici effetti stupefacenti comunemente associati a questa pianta, dovuti da altri cannabinoidi come il tetraidrocannabinolo (THC). Per questo motivo il CBD viene venduto ed usato legalmente in moltissimi paesi.

  • Offerta di benvenuto
  • Noi di Nordic Oil vogliamo darti il benvenuto con un'offerta speciale dedicata ai nostri nuovi clienti.
  • Usa il codice "12NORDIC" per ottenere un immediato sconto del 12%.

Il CBD estratto dalle piante di canapa è legalmente usato in molti stati poiché le ricerche hanno dimostrato i sui effetti positivi sulla salute. L’estrazione avviene da piante con una bassa concentrazione di THC ed altre sostanze psicotrope, garantendo così l’assenza di qualsiasi effetto stupefacente.

Anziché THC, queste piante di canapa hanno un alto contenuto di cannabinoidi “buoni”, ovvero cannabinoidi che hanno un effetto altamente positivo sulla salute ed il funzionamento corretto del nostro organismo. Studi hanno confermato che il CBD ha la capacità di curare ed alleviare svariati tipi di disturbi e malattie incluso il dolore cronico.

Si parla di dolore cronico nel caso in cui il dolore intenso si presenti ciclicamente per lunghi periodi di tempo. Per la precisione un dolore è detto cronico se dura per più di 12 settimane.

Non c’è una singola causa responsabile per il dolore cronico, ma svariate possibilità. Potrebbe essere infatti causato da un infortunio, uno strappo, una distorsione, un disturbo del sonno e da molti altri fattori. Questo dolore è intenso e limita la libertà di movimento e di azione della persona. Non dovrebbe mai essere ignorato in quanto può portare persino ad una disabilità futura se non trattato.

Non esiste tuttora una tecnologia in grado di misurare e l’intensità e l’origine di tale dolore, ma ci si può affidare solamente alle indicazioni dettate dal paziente. Recenti studi hanno dimostrato come il CBD possa fornire un grosso aiuto nel combattere tale disagio.

Olio di CBD

L’olio di CBD contiene alte concentrazioni di cannabidiolo, un cannabinoide estratto dalle piante di cannabis. Gli studi confermano che questa particolare sostanza ha un grossissimo potenziale terapeutico, e molte persone la stanno aggiungendo alla propria dieta proprio per contrastare il dolore e trattare diversi disturbi e/o malattie.

A differenza del THC (che ha proprietà psicotrope e stupefacenti) il CBD non ha alcun effetto collaterale sul cervello ma aiuta l’organismo e la salute dei pazienti.

Che tipo di dolore può essere curato dal CBD?

Dolori mestruali

Per le donne i dolori mestruali possono rappresentare una vera e propria tortura, e sarebbero sollevate nel conoscerne una cura. In alcuni casi si rende necessaria l’assunzione di farmaci tanto forte è il dolore. Può essere invalidante e costringere la donna a letto.

L’olio di CBD può aiutare a contrastare in modo efficace questa situazione. Il cannabidiolo agisce da rilassante muscolare ed antinfiammatorio, permettendo così di alleviare la sensazione di dolore.

I dolori alla schiena dovuti dalle mestruazioni spariscono. Inoltre con le sue proprietà anti-ansiolitiche permette di controllare le alterazioni di umore.

Emicranie

Le emicranie sono mal di testa estremamente dolorosi e non comparabile con quelli dovuti da stress o dal raffreddore. A causa di un attacco di emicrania ci si ritrova costretti all’assunzione di farmaci potenti per contrastare il dolore intenso. Si presenta molto spesso in una sola zona della testa, e rende luci e suoni quasi insopportabili. Inoltre può provocare nausea e vomito.

Le emicranie croniche provocano danni permanenti al cervello. L’uso di olio di CBD può aiutare a diminuire gli effetti collaterali delle emicranie e gli episodi stessi. Essendo le emicranie molto spesso causate da livelli bassi di serotonina, il CBD con la sua facoltà di aumentare la produzione di questa sostanza può davvero rappresentare la cura più efficace possibile.

Artrite

L’artrite attacca le articolazioni e provoca dolore cronico esteso a varie parti del corpo. Questa condizione causa infiammazione e degenera con l’avanzare dell’età. Tra i molti sintomi di questa malattia spiccano gonfiori e dolore cronico. Inoltre diminuisce la capacità di movimento dell’individuo. I pazienti si sottopongono a fisioterapia, e si ritrovano costretti ad assumere farmaci o persino ad operarsi.

Esistono due principali tipi di artrite: l’artrite reumatoide e l’osteoartrite. Nel primo caso vengono attaccate le articolazioni causando rigidità e gonfiore, nel secondo invece sono le cartilagini e le ossa di ginocchia, anche e dita ad essere sotto assedio.

Il CBD rappresenta un rimedio efficace per diminuire l’infiammazione e fornire sollievo dal dolore. Anziché imbottirsi di pillole antidolorifiche e antinfiammatorie, si può ricorrere a questo magnifico cannabinoide naturale che non provoca effetti collaterali rilevanti o danni al cervello.

Sintomi oncologici

Il cancro è una delle malattie più temute da tutti, e causa dolori molto intensi e costanti. L’olio di CBD può aiutare a trattare i sintomi correlati con la malattia e la cura della stessa.

I sintomi del cancro più comuni includono:

  • Depressione
  • Affaticamento
  • Sangue nelle urine
  • Dolore persistente alla schiena
  • Noduli al seno
  • Perdita di peso

L’utilizzo di olio di CBD dall’inizio della malattia aiuta ad alleviare i sintomi. Le proprietà di questa sostanza diminuiscono il dolore, la depressione, forniscono energia e calmano il corpo e la mente.

Infiammazioni

L’infiammazione è una reazione del sistema immunitario che cerca di proteggere una parte del corpo eliminando le cellule danneggiate o pericolose. I sintomi possono tuttavia essere molto dolorosi e persino insopportabili.

L’olio di CBD con il suo effetto antinfiammatorio aiuta a contrastare il dolore e da sollievo a tutto il corpo.

Fibromialgia

La fibromialgia è una malattia che colpisce l’apparato muscolo-scheletrico e causa affaticamento, alterazioni d’umore e perdita della memoria. Non esistono tuttavia studi specifici che possano confermare come l’olio di CBD sia d’aiuto per combattere questa malattia, tuttavia il cannabidiolo riduce la sensazione di dolore e rilassa la muscolatura e la mente dei pazienti.

In che modo il CBD contrasta il dolore?

Il CBD è una sostanza presente nella pianta di cannabis ma a differenza della marijuana contenente THC, non ha alcun effetto stupefacente. L’olio di CBD ha proprietà medico terapeutiche comprovate ed ha già aiutato molti pazienti a combattere infiammazioni e dolore. Possiede grandi proprietà anti-stress ed anti-ansia, perciò è adatto a coloro i quali combattono la depressione e gli sbalzi d’umore.

Le ricerche confermano che il CBD è la sostanza ideale per combattere il dolore cronico in quanto interagisce con i recettori responsabili della sensazione di sollievo stimolandoli.

Il corpo umano produce cannabinoidi propri (endocannabinoidi) e possiede recettori CB1 e CB2 nel cervello e nell’organismo destinati a riceverli. I recettori CB1 nel cervello controllano fattori come le emozioni, l’appetito, il pensiero, il movimento, il dolore e la memoria. I recettori CB2 invece controllano il sistema immunitario. Grazie all’assunzione di olio di CBD, il corpo viene stimolato a produrre un maggior numero di endocannabinoidi essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo.

Molte persone assumono antidolorifici tradizionali per contrastare il dolore cronico, ma il CBD rappresenta l’alternativa più naturale ed efficace possibile. Funge da rilassante muscolare e allevia in maniera sorprendente la sensazione di dolore.

Effetti collaterali

L’olio di CBD è stato testato da diverse agenzie governative per lunghi periodi di tempo, e sembra non avere alcun effetto collaterale grave o significativo. I pazienti hanno reagito in maniera estremamente positiva all’assunzione di questo prodotto e non hanno riportato nessuna conseguenza sul sistema nervoso.

Ci sono stati casi di persone che si sono lamentate di un leggero problema di diarrea e di una sensazione di stanchezza. In ogni caso non si è verificato alcun effetto negativo sull’umore o sulla salute della persona. In alcuni casi è stata osservata un’improvvisa perdita di appetito e perdita di peso.

Posologia e dosaggio

Negli studi non vengono fornite precise indicazioni sul dosaggio corretto dell’olio di CBD. Tuttavia, i consumatori di CBD hanno condiviso la propria esperienza e collezionando i vari dati è emersa la seguente posologia suggerita:

  • Per il dolore cronico viene suggerita l’assunzione da circa 2,5 a 20 (mg) per meno di 25 giorni. L’assunzione orale garantisce il migliore e più rapido risultato possibile.
  • Per i disturbi del sonno, si può farne un uso continuativo da 40 a 160 mg.

Per ottenere i migliori risultati, si consiglia un consulto medico prima di iniziare la terapia, in questo modo si potranno avere indicazioni più precise sul dosaggio ideale per il caso specifico.

La posologia può variare in base all’età, peso ed altezza dell’individuo.

Come usare il CBD

Se si decide di assumere olio di CBD per via orale, basterà posizionare le gocce sotto la lingua e lasciarle assorbire; meglio non inghiottirle subito. In questo modo verranno assorbite in modo più rapido ed efficace. Possono anche essere inghiottite in capsule, o mescolate in una bevanda, ma l’effetto sarà più lento e meno potente.

Un altro metodo molto diffuso è tramite vaporizzatori. Questo è uno dei metodi più efficaci e rapidi. Viene consigliato soprattutto per chi soffre di potenti emicranie, in questo modo il dolore viene alleviato con effetto immediato. Tuttavia non si consiglia di inalare il CBD in caso di asma o altre malattie polmonari, o in caso si tratti dei primi utilizzi in quanto l’effetto potrebbe risultare troppo intenso.

L’olio di CBD può essere anche applicato a livello topico ed è reperibile sotto forma di creme o balsami. Ne esistono di vari tipi, ed è consigliato provarne alcuni prima di decidere quale sia l’ideale per la propria pelle e la propria condizione.

Storie di successo

Ci sono migliaia di persone che hanno usato ed usano l’olio di CBD per alleviare la propria sofferenza e moltissimi hanno testimoniato l’efficacia del prodotto. In un sito web molto popolare, Shelly ha condiviso la sua esperienza singolare. Questa ragazza ha subito un trauma cranico 5 anni fa e da allora ha sofferto di fortissimi mal di testa. Una volta iniziata l’assunzione di olio di CBD il suo dolore si è alleviato in maniera drastica, si è sentita sollevata e libera per la prima volta dopo molto tempo. Questo prodotto l’ha inoltre aiutata a combattere l’ansia, a calmarsi e rilassarsi.

Studi sul CBD

I laboratori di ricerca scientifica in Israele hanno iniziato a studiare i fenomeni che causano il dolore. Più tardi, la Spagna e gli Stati Uniti hanno seguito la ricerca. Tra tutte le ricerche cliniche ce n’è una nella quale risulta chiaramente che il CBD funge da antidolorifico per il dolore cronico.

Secondo l’Huffington Post, in un esperimento guidato dal Dr. Wai Liu, oncologo all’università St. George’s di Londra, l’uso di olio di CBD contribuirebbe a ridurre l’effetto delle cellule tumorali ed ha un impatto migliore rispetto ad altri farmaci.

Ricercatori dell’ Institut de Recerca Hospital del Mar di Barcellona in Spagna, hanno condotto studi nel 2011 nei quali sono giunti alla conclusione che la cannabis medica ha effetti terapeutici che possono curare i sintomi della fibromialgia.

In conclusione, l’olio di CBD offre svariati vantaggi medico-terapeutici. Aiuta a ridurre il dolore, l’infiammazione, l’ansia, le emicranie, la nausea, i sintomi relativi al cancro, i problemi muscolari e molto altro. Molte persone hanno iniziato a consumare olio di CBD e hanno notato una grande differenza nella qualità della vita. Si tratta di un antidolorifico naturale senza effetti collaterali gravi. Il CBD non ha alcun effetto psicotropo ma aiuta in maniera significativa a combattere ansia e sofferenza. studi recenti hanno dimostrato anche come il CBD sia un valido aiuto per combattere l’epilessia. PEr ottenere il miglior risultato possibile dal vostro olio di CBD scegliete i prodotti di alta qualità Nordic Oil, reperibili online.

Tagged:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *