CBD e insonnia
Vota questo post

CBD è l’acronimo di Cannabidiolo. Una componente della pianta di cannabis priva dei tipici effetti stupefacenti comunemente associati a questa pianta, dovuti da altri cannabinoidi come il tetraidrocannabinolo (THC). Per questo motivo il CBD viene venduto ed usato legalmente in moltissimi paesi.

  • Offerta di benvenuto
  • Noi di Nordic Oil vogliamo darti il benvenuto con un'offerta speciale dedicata ai nostri nuovi clienti.
  • Usa il codice "12NORDIC" per ottenere un immediato sconto del 12%.

Il CBD estratto dalle piante di canapa è legalmente usato in molti stati poiché le ricerche hanno dimostrato i sui effetti positivi sulla salute. L’estrazione avviene da piante con una bassa concentrazione di THC ed altre sostanze psicotrope, garantendo così l’assenza di qualsiasi effetto stupefacente.

Anziché THC, queste piante di canapa hanno un alto contenuto di cannabinoidi “buoni”, ovvero cannabinoidi che hanno un effetto altamente positivo sulla salute ed il funzionamento corretto del nostro organismo. Studi hanno confermato che il CBD ha la capacità di curare ed alleviare svariati tipi di disturbi e malattie inclusa l’insonnia.

In che modo il CBD combatte l’insonnia?

Vi siete mai trovati svegli di notte senza riuscire a riprendere sonno continuando a rigirarvi nel letto nella speranza di crollare tra le braccia di Morfeo ma senza riuscirci? Se questo è il caso, probabilmente soffrite di insonnia. L’insonnia è infatti l’impossibilità di addormentarsi. Questo disturbo del sonno affligge una larga fetta della popolazione mondiale.

Le conseguenze di questo disturbo sono letargia, sonnolenza durante il giorno, e malessere generale sia fisico che mentale. Inoltre può portare a soffrire di altre malattie croniche. Qui di seguito elenchiamo alcune delle principali cause dell’insonnia:

  • Squilibrio ormonale
  • Dormire vicino a qualcuno che russa
  • Condizioni genetiche
  • Parassiti
  • Mente iperattiva
  • Gravidanza
  • Disturbi psicologici come depressione e bipolarismo
  • Condizioni mediche quali reflusso, dolore cronico, malattie cardiovascolari, Alzheimer
    Interruzioni del ritmo circadiano

Il CBD ha proprietà che possono aiutare a combattere questo disturbo.

Cos’è l’insonnia?

L’insonnia è un disturbo del sonno che crea grosso disagio. Oltre a privare del sonno, ha un forte impatto sulla salute. Pertanto, la ricerca di un trattamento efficace è essenziale. Fortunatamente, esistono svariati modi per trattare questo disturbo e riconquistare le proprie ore di riposo. Il CBD si rivela arma vincente nel trattamento dell’insonnia e dei suoi sintomi.

Perché usare il CBD per l’insonnia?

Il cannabidiolo (CBD) è un cannabinoide presente naturalmente nella pianta di canapa. Pur essendo estratto dalla pianta di cannabis, non possiede alcun effetto psicotropo, a differenza del THC. Il cannabidiolo può trattare svariati disturbi e malattie grazie alle svariate proprietà chimiche che possiede. Questa sostanza ha effetti calmanti, antinfiammatori e antipsicotici, essenziali per combattere l’insonnia trattando i suoi sintomi e le sue cause. Grazie ad una riduzione di ansia e dolore, è possibile dormire ed addormentarsi meglio e più rapidamente.

Melatonina

La melatonina è un ormone prodotto in una ghiandola delle dimensioni di un pisello, situata al centro del nostro cervello e chiamata ghiandola pineale. Questo ormone ha il compito di regolare il ritmo circadiano. Quando il sole tramonta, la ghiandola pineale si attiva grazie al nucleo soprachiasmatico situato nell’ipotalamo. In questo modo i livelli di melatonina aumentano e ciò permette di addormentarsi.

Se non ci si trova in un ambiente buio o si sta guardando TV, il cervello crede che sia ancora giorno, e la produzione di melatonina viene inibita. Persino le spie luminose del telefonini, o altri oggetti elettronici, possono bloccare la produzione di questo ormone. Molte persone in tutto il mondo assumono melatonina per favorire il sonno, tuttavia in alcuni casi la melatonina da sola non può funzionare.

CBD + melatonina

Il CBD non induce il sonno, tuttavia può efficacemente influire sulla qualità dello stesso grazie a vari effetti che ha sull’organismo. Gli effetti ansiolitici e antipsicotici aiutano a diminuire lo stress emozionale e subconscio. Il CBD stimola il rilassamento corporeo.

La melatonina agisce invece principalmente come induttore del sonno. Una concentrazione maggiore di questo ormone nel sangue, stimola l’addormentamento. Queste due sostanze combinate tra loro possono risolvere il problema dell’addormentamento ma anche prevenire i risvegli involontari. Il CBD e la melatonina insieme creano le condizioni ideali per un sonno sano e profondo.

Benefici

Molte persone che soffrono di insonnia scelgono il CBD come loro alleato. I svariati benefici offerti da questo cannabinoide lo rendono il miglior trattamento disponibile per l’insonnia. Il CBD presenta infatti i seguenti benefici:


Questo potrebbe essere l’unico desiderio di chi ha problemi a dormire: avere ore aggiuntive di sonno. Fortunatamente, il CBD può garantire questo effetto nel modo più efficace possibile.


Ciò è di massima importanza per chi soffre di forti dolori cronici. Il dolore inibisce il rilassamento, ed un paziente malato ha estremo bisogni di riposo per recuperare e guarire. L’insonnia causata dal dolore impedisce un riposo adeguato, ma grazie al consumo di CBD si può combattere il dolore e l’insonnia grazie alle proprietà antidolorifiche e rilassanti. 

L’ansia genera una mancanza di sonno. Se la mente rimane attiva, risulta difficile sperare in una notte di sonno di qualità. L’ansia preclude il rilassamento della mente e del corpo. Con l’aiuto del CBD si può combattere questo problema efficacemente.
Durante il giorno è necessario avere il cervello allerta per poter completare in modo rapido e di successo tutti gli incarichi a cui siamo sottoposti. Il CBD è un’arma vincente che garantisce uno stato di allerta ottimale. Tuttavia, per quanto possa sembrare strano, questo suo effetto favorisce anche l’addormentamento e previene l’insonnia. Il CBD modera l’attivazione microglia del ciclo infiammatorio, riducendo appunto infiammazioni e minimizzando lo stress. 

Effetti collaterali

Il CBD è una sostanza naturale e sicura che presenta pochissimi effetti collaterali minori. Questi effetti includono secchezza delle fauci, abbassamento della pressione sanguigna, giramenti di testa e sonnolenza.

Bere molta acqua aiuta a combattere la bocca secca. Assunto in dosi massicce, il CBD può ostacolare la produttività di altri medicinali agendo sugli enzimi epatici. Ci`ø viene considerato un effetto collaterale, tuttavia è facilmente evitabile o rimediabile grazie ad una modifica nel dosaggio.

Posologia

Ogni individuo reagisce in modo differente al consumo di CBD. Il dosaggio raccomandato per ciascun prodotto e per ciascuna persona potrebbe variare di molto, creando confusione. Il dosaggio varia anche a seconda della concentrazione di CBD nell’olio. In media 25 mg di CBD al giorno risultano efficaci per la maggior parte della gente. Per sintomi particolarmente ostinati, il dosaggio può essere gradualmente aumentato di settimana in settimana, fino ad ottenere dei risultati. È importante monitorare e tenere sotto controllo la posologia in ogni momento per garantire l’efficacia del prodotto. Per avere maggiori dettagli consultate il nostro articolo sul dosaggio e posologia del CBD.

Importanza del sonno

Il sonno è il processo rigenerativo più importante del nostro organismo. Innumerevoli malattie fisiche e mentali sono associate a disturbi del sonno. Le nostre gocce Mani per uso orale favoriscono l’addormentamento e prevengono risvegli notturni indesiderati. La combinazione di CBD e melatonina ( ovvero l’ormone del sonno )del crea le condizioni ideali per un sonno sano e ristoratore. Un flacone contiene 30 ml di prodotto ed è sufficiente per 30-50 applicazioni. 

Studi sul CBD per curare l’insonnia

L’aumento del numero di casi di insonnia ha reso indispensabile la ricerca di una soluzione duratura. Qui di seguito riportiamo una serie di studi dedicati alla gestione di questo disturbo del sonno con relativi risultati:

Il sistema endocannabinoide regola la stabilità del sonno

Cannabis, cannabinoidi, and sonno: un riassunto della letteratura

CBD, un componente della cannabis sativa, modula il sonno nei ratti

Tagged:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *