4 min read
Interazione tra CBD e altri farmaci
2 (40%) 1 voti

Il CBD può interferire con altri medicinali?

La  risposta è sì, il cannabidiolo può interferire con l’assunzione di altri farmaci in maniera sia positiva che negativa. Il CBD è in generale una sostanza molto sicura ma, come sappiamo, presenta qualche effetto collaterale. Ciò si nota specialmente quando il cannabidiolo viene assunto in grandi quantità. La cannabis sappiamo che può interagire con diversi cibi e bevande come il mango ed il caffè. Perciò non dovrebbe risultare strano che possa interagire con dei medicinali. Vi spiegheremo tutto in questo articolo, in modo da poter consapevolmente utilizzare CBD senza compromettere la salute o altre cure in corso.

  • Offerta di benvenuto
  • Noi di Nordic Oil vogliamo darti il benvenuto con un'offerta speciale dedicata ai nostri nuovi clienti.
  • Usa il codice "12NORDIC" per ottenere un immediato sconto del 12%.

In che modo interagisce il CBD?

Il modo in cui il tuo corpo metabolizza il CBD può interferire con il modo in cui metabolizza altri farmaci assunti. Se il farmaco di cui si sta facendo uso non viene metabolizzato correttamente, si fermerà nel proprio organismo per un lungo periodo di tempo, causando effetti collaterali negativi e persino complicanze. In particolare, questo può essere un problema con anticoagulanti come il Warfarin. Assumere Warfarin in concomitanza con il CBD può far ristagnare l’anticoagulante nel sistema. Poiché questo medicinale mira ad assottigliare il sangue e limitare la capacità di coagulazione, qualsiasi paziente che consumi al contempo un prodotto CBD deve prestare molta attenzione ai cambiamenti dei livelli ematici di Warfarin e regolare il dosaggio secondo le istruzioni del proprio medico.

Esistono interazioni positive

IL fatto che il CBD interagisca con determinati farmaci, non significa che lo faccia sempre in maniera negativa. Infatti il cannabidiolo può aumentare l’efficacia di determinate medicine. In combinazione con determinati farmaci li pu¡o rendere talmente pi¡u efficaci da consentire al paziente di diminuire le dosi ed evitare l’occorrenza di spiacevoli effetti collaterali. 

Cos’è il test del pompelmo?

Se il tuo medico ti dice che non puoi mangiare il pompelmo a causa del farmaco prescritto, dovresti evitare anche di combinarlo con il CBD. In questi casi è necessaria una ricerca. Il CBD viene assorbito nella stessa maniera di un pompelmo? Risulta sicuro per la salute assumere CBD e mangiare pompelmo in concomitanza con l’assunzione del mio farmaco?

Test del pompelmo

Il test del pompelmo è un modo semplice per capire se il CBD possa interferire con l’assunzione di determinati farmaci.

Adrian Lee del “Project CBD” descrive questo test del pompelmo. Il CBD interagisce con altri farmaci nel tuo corpo allo stesso modo di un pompelmo. Se il tuo medico ti consiglia di non assumere i tuoi farmaci con il pompelmo, è probabilmente consigliabile evitare di consumare anche il CBD.

Esiste una sostanza nel pompelmo chiamata citocromo-450. Questo composto interferisce con la metabolizzazione di alcuni farmaci. Anche il CBD interagisce con lo stesso composto.

Chiedete al vostro medico se è sicuro mangiare il pompelmo durante l’assunzione di un determinato farmaco. Le probabilità sono che saprà esattamente di cosa stai parlando. Ricorda che se il tuo medico ti consiglia di evitare i pompelmi con i tuoi farmaci, dovresti fare molta attenzione nell’assunzione di CBD.

I nostri consigli

Il test del pompelmo è un buon modo per stabilire se è sicuro mescolare il CBD con qualsiasi farmaco, specialmente se il paziente non ha familiarità con il cannabidiolo. Tuttavia, consigliamo sempre di riferire al proprio medico la volontà di usare CBD. È consigliabile sempre informare il medico di qualsiasi medicinale che si sta assumendo o che si intende assumere, anche nel caso in cui il proprio medico non prescriva normalmente la cannabis.

Se il medico è a conoscenza del consumo di CBD, può essere più facile ottenere consigli dettagliati su come combinare il CBD con i farmaci o se è necessario assumere qualsiasi farmaco durante l’uso del CBD. Il medico può anche decidere di monitorare da vicino il sangue o consigliare di evitare l’assunzione di CBD nel momento esatto della giornata in cui vengono assunti gli altri farmaci. È sempre meglio consultare il proprio medico prima di assumere QUALSIASI integratore o farmaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + quattro =