Intervallo ottimale tra antibiotici e probiotici: Quando e perché?

Aggiornato:
Intervallo ottimale tra antibiotici e probiotici: Quando e perché?

Gli antibiotici sono salvavita e insostituibili nella medicina moderna. Tuttavia, possono anche alterare l'equilibrio della nostra flora intestinale. I probiotici ripristinano questo equilibrio. Pertanto, è importante sapere quando e come dovrebbero essere assunti questi due importanti farmaci.

Qual dovrebbe essere l'intervallo tra l'assunzione di antibiotici e probiotici?

Non si raccomanda l'assunzione simultanea di antibiotici e probiotici poiché l'antibiotico può indebolire l'effetto positivo del probiotico. Si raccomanda quindi generalmente di mantenere un intervallo di 2-3 ore tra l'assunzione di antibiotici e probiotici. Inoltre, il probiotico dovrebbe essere assunto per 14 giorni più a lungo dell'antibiotico per supportare la flora intestinale.

Posso prendere contemporaneamente antibiotici e probiotici?

Bisogna assicurarsi che i probiotici vengano assunti due o tre ore dopo gli antibiotici. Se assunti direttamente, esiste il rischio che l'antibiotico annulli l'effetto benefico dei probiotici uccidendo i germi probiotici.

Conclusione

Infine, va notato che gli antibiotici e i probiotici dovrebbero essere assunti contemporaneamente, ma a intervalli di due o tre ore. È molto importante continuare a prendere i probiotici anche dopo aver interrotto l'antibiotico per mantenere un equilibrio della flora intestinale. Consulta il tuo medico o farmacista per determinare la dosaggio ottimale per te.

Torna al blog

Disclaimer: le informazioni contenute in questo articolo sono state redatte in buona fede e hanno uno scopo puramente informativo. Non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento di un medico professionista. Per qualsiasi domanda sulle proprie condizioni mediche, consultare sempre il proprio medico o un altro operatore sanitario qualificato.