Quali probiotici possono aiutare nella dermatite atopica?

Aggiornato:
Quali probiotici possono aiutare nella dermatite atopica?

I probiotici sono microorganismi viventi che, se assunti in quantità sufficienti, hanno proprietà benefiche per l'ospite. Questi piccoli batteri e lieviti utili hanno una serie di influenze positive sulla nostra salute, inclusa la salute della nostra pelle. In questo articolo esamineremo quali probiotici potrebbero avere un ruolo nella dermatite atopica e come funzionano.

Quale ruolo hanno i probiotici nella dermatite atopica?

I probiotici, in particolare le specie Lactobacillus rhamnosus LB21 e Lactobacillus rhamnosus SP 1, potrebbero rappresentare un metodo efficace per trattare la dermatite atopica. Studi clinici hanno dimostrato che l'applicazione topica di questi due ceppi probiotici può alleviare efficacemente la dermatite atopica negli adulti affetti.

Quali probiotici sono buoni per la pelle?

In diversi studi è stato dimostrato che specifici ceppi batterici hanno un impatto positivo sul nostro microbioma cutaneo. In particolare, i ceppi Lactobacillus acidophilus W22, W37 e W55 e Bifidobacterium bifidum W23 sembrano promettenti per rafforzare la salute della pelle.

Quali batteri intestinali mancano nella dermatite atopica?

La dermatite atopica spesso mostra uno squilibrio del microbiota cutaneo, con il numero dei batteri amici della pelle come bifidobatteri e lattobacilli notevolmente ridotti. Ciò consente a specie batteriche nocive, come Staphylococcus aureus, di diffondersi e potenzialmente causare problemi alla pelle.

Quali probiotici per l'eczema?

Le cure probiotiche potrebbero anche essere utili per malattie della pelle come l'eczema seborroico. Sia l'applicazione topica (con l'estratto non vivente del batterio Vitreoscila filiformis) che l'assunzione di un probiotico orale (Lactobacillus paracasei) hanno portato a un miglioramento dei sintomi negli studi, tra cui meno arrossamenti e infiammazioni.

Conclusione

I probiotici potrebbero rappresentare un metodo efficace per trattare e prevenire alcune malattie della pelle come la dermatite atopica. Essi favoriscono l'equilibrio dei batteri utili sulla pelle e la proteggono dai batteri dannosi. Tuttavia, è importante essere consapevoli del fatto che non tutti i probiotici sono uguali e che l'efficacia varia da ceppo a ceppo batterico. Parla sempre con un dermatologo o uno specialista prima di iniziare a prendere probiotici.

Torna al blog

Disclaimer: le informazioni contenute in questo articolo sono state redatte in buona fede e hanno uno scopo puramente informativo. Non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento di un medico professionista. Per qualsiasi domanda sulle proprie condizioni mediche, consultare sempre il proprio medico o un altro operatore sanitario qualificato.