Quando non si devono assumere i probiotici

Aggiornato:
Quando non si devono assumere i probiotici

I probiotici negli ultimi anni sono diventati sempre più popolari grazie ai loro numerosi benefici per la salute, in particolare in relazione alla digestione e alla salute intestinale. Sono microrganismi viventi che, quando consumati in quantità sufficienti, possono offrire numerosi benefici per la salute. Ma quando non dovremmo prendere i probiotici? Esamineremo alcuni aspetti di questo nel post.

Quando non dovremmo assumere i probiotici?

I gravemente malati e le persone con un sistema immunitario debole in generale non dovrebbero consumare prodotti probiotici. Sebbene i ceppi di Lactobacillus siano generalmente sicuri e siano presenti nella nostra dieta da secoli, alcuni ceppi probiotici più recenti, ottenuti attraverso l'isolamento dei campioni fecali, possono comportare dei rischi. Pertanto, è necessario prestare attenzione quando si assumono questi tipi di probiotici.

Possiamo sbagliare qualcosa con i probiotici?

L'assunzione di probiotici può effettivamente avere effetti indesiderati, in particolare quando vengono consumati in quantità eccessive. L'assunzione di quantità eccessive di probiotici può portare a squilibri nella flora intestinale e a sintomi come gonfiore e confusione.

Possiamo assumere i probiotici senza preoccupazioni?

In generale, i probiotici come il Lactobacillus per migliorare la salute intestinale sono sicuri e ben tollerati dalla maggior parte delle persone. Gli effetti collaterali sono estremamente rari. Tuttavia, è importante essere prudenti nella scelta del giusto probiotico e nella dosaggio.

Quando sono controindicati i probiotici?

In alcuni casi di salute non è consigliato assumere probiotici. Questi includono condizioni di malattia grave, immunosoppressione e persone con cateteri venosi centrali o periferici. I pazienti in queste categorie sono a rischio di colonizzazione sistemica dopo il trattamento probiotico.

Cosa dobbiamo considerare nell'assumere probiotici?

Per la massima efficacia dei probiotici, uno studio suggerisce di prenderli a stomaco vuoto, mezz'ora prima del primo pasto della giornata. Un pasto contenente un po' di grasso può aumentare ulteriormente le possibilità di sopravvivenza dei probiotici.

Conclusione

Nonostante i molti benefici che i probiotici possono offrire, è importante ricordare che non sono adatti a tutti. Quando si assumono probiotici, dovrebbero sempre essere considerati la salute individuale e la condizione specifica. In caso di dubbi o preoccupazioni, è sempre consigliabile consultare un medico o un nutrizionista.

Torna al blog

Disclaimer: le informazioni contenute in questo articolo sono state redatte in buona fede e hanno uno scopo puramente informativo. Non sostituiscono la consulenza, la diagnosi o il trattamento di un medico professionista. Per qualsiasi domanda sulle proprie condizioni mediche, consultare sempre il proprio medico o un altro operatore sanitario qualificato.